MENU
 
 

Conclusione - Bibliografia - Ringraziamenti

L’esistenza di Bersaglieri trentini fu per lungo tempo taciuta o ignorata sia dalle autoritą di allora, ma anche da scrittori e pubblicisti a nord e a sud del Brennero per motivi nazionalistici e solamente da una ventina d’anni si inizia a sollevare il velo su una realtą vissuta.

Č difficile trovare informazioni di unitą trentine all’archivio di Innsbruck o Vienna, i quali a loro volta fanno presente, con tanto di ricevuta alla mano, che come conseguenza del trattato di Saint-Germain, nell’autunno 1919 tutti gli atti riguardanti i Trentini tirolesi furono consegnati in pił carrozze ferroviarie alle autoritą italiane. Purtroppo a tutt’oggi nessuno sa, dove siano andati a finire.

Termino, affermando che i Bersaglieri del Trentino avessero meritato molto pił rispetto dalle autoritą militari e civili di allora come pure in un passato recente, ma adesso sta cambiando, e lo si vede anche nel comportamento degli Alpini di Mori.

 

 

Bibliografia:

Joly Wolfgang, Standschützen

Marco Ischia, La tradizione degli Schützen nella Vallagarina

Archivio Mederle, Bressanone

Lorenzo Dalponte, I Bersaglieri tirolesi nel Trentino

Siro Offelli, Le armi e gli equipaggiamenti dell’esercito Austro-Ungarico

Aldo Forrer, Guida lungo li fronte austro-ungarico e italiano

Anton Mörl, Die Tiroler Standschützen im Weltkrieg

Cletus Pichler, Der Krieg in Tirol

Österreich-Ungarns letzter Krieg

 

Ringraziamenti:

Provincia Autonoma di Trento

Comune di Mori

Gruppo A.N.A. "Remo Rizzardi" di Mori

Gruppo Storico Trentino

Museo Storico della Guerra di Rovereto

Kaiserschützen Tirol

 

Foto:

Archivio Mederle, Brixen

Familie Lusser, Brixen

Francesco Silli, Mori

Kriegsarchiv Wien


New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.0312 seconds
Contenuto del div.