MENU
 
 

Lavori di Recupero

Proseguono i Lavori sul Nagià Grom:


(Monte Nagià Grom, 5 aprile 2013)

L’idea di recuperare le fortificazioni sul Nagià Grom nacque all’interno del gruppo alpini di Mori con la partecipazione di alcuni residenti di Valle San Felice e Manzano. 

Di qui la richiesta al comune di una contributo per l’acquisto di materiali e vettovagliamenti.
Il contributo elargito è stato di gran lunga inferiore a quanto preventivato, per gli stessi interventi, dai finanziamenti dei Patti Territoriali della Valle di Gresta, con risparmio notevole per la comunità.
I lavori sono iniziati nell’estate del 2001 con la sistemazione dei sentieri di accesso, che in mezzo secolo erano stati occupati dal bosco. 


Tutte le domeniche un folto gruppo di volontari, sia da Mori che dai paesi della Valle di Gresta, Manzano e Valle San Felice dotati di attrezzature personali, è salito per lavorare sul Nagià Grom, guidati dal presidente Spartaco Avanzini e dall’appassionato geometra Francesco Silli, che per il futuro sarà anima, pioniere, pungolatore, esempio, mente e braccio, fotografo e tant'altro, che assume la “direzione dei lavori”. 
L’anno successivo è stato sistemato il sentiero che dalla Busa dei Scatirei porta a Manzano ed il primo tratto di trincea che scende verso la Busa dele Anime.

Lo stesso anno gli alpini hanno organizzato presso la scuola di Valle San Felice, con la collaborazione delle maestre Vittorina Rizzi e Eleonora Ramielli, una mostra con esposti un gran numero di reperti bellici ritrovati sul Nagià Grom. 
Lenti di occhiali, pettini, tazzine, bottiglie, pipe, grattugie per il formaggio, materiale elettrico, resti di armoniche, sono solo alcuni dei materiali recuperati che raccontano un po’ della vita condotta dagli austriaci sul fronte.
In concomitanza con la mostra il dottor Camillo Zadra e lo storico Tiziano Bertè, entrambi del museo della guerra di Rovereto, hanno presentato il libro “Il fronte immobile” e proiettato immagini originali del fronte austriaco riprese dal Monte Baldo.
Nel 2003 gli alpini hanno completato la lunga trincea, tagliato gli alberi sulla cima e posta la grande croce. Per quest’anno hanno in programma di predisporre i cartelli per il percorso guidato, nonché di recuperare la postazione sulla cima e la trincea che corona la sommità.

L'eclettico Osvaldo Vettori apre la strada da Manzano con quel suo marchingegno da lui stesso realizzato come un minuscolo bulldozer e dietro di lui entrano in azione le motoseghe, i decesplugliatori, le roncole, le cesoie e le forbici, tutto manovrato con maestria e alacrità.

*******************

 

 

*******************

Fino ad oggi le ore di lavoro sono state oltre 12.000: sono stati ripuliti dalla vegetazione 3,5 km di sentieri, strade e mulattiere; sono stati ripristinati circa 3 km di trincee; caverne, depositi, canno niere e manufatti sono stati liberati da detriti e da vegetazione.
Grazie alla collaborazione del geom. Giorgio Togni stati realizzati rilievi topografici.


(Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale - Facoltà di Ingegneria di Trento Lavorazione dati Ing. Isabella Salvador)

È stato realizzato un sistema di segnaletica (bacheche e tabelle) con indicazioni di percorso e sono state posizionate strutture per la visita e la sosta.
Ad oggi i lavori svolti sono di gran lunga di più rispetto a quelli pattuiti col comune e gli alpini contano di ottenere dall’amministrazione anche la gestione e manutenzione ordinaria dell’area per gli anni futuri.
Anche quest’anno il gruppo ANA ha in programma di organizzare “Camminando in compagnia degli alpini”, un’escursione guidata sul Nagià Grom. 
Bisognerà però attendere settembre, quando si prevede il completamento della quasi totalità dei lavori.

  Lavori eseguiti:

•  Più di 12.000 ore di lavoro;
•  sistemazione e pulizia di 3000 metri di trincee e camminamenti;
•  disboscati 2100 metri di sentieri e mulattiere e 1200 metri di strade;
•  ripuliti 7 manufatti e 5 caverne;
•  collocati su massicciata in sassi 3 tavoli con panche;
•  posizionate 7 bacheche lungo il percorso di visita;
•  posizionate 25 tabelle con indicazioni del percorso;
•  Manutenzione e pulizia dell’area due o tre volte all’anno;


New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.0279 seconds
Contenuto del div.