MENU
 
 

CHIENIS

Chienis è ricordato per la prima volta in un documento del 1236.
Nel 1339 contava 40 fuochi.
Nel 1854 contava 412 abitanti e nel 1914 circa 550; al censimento del 1991 contava 440 abitanti.
La superficie del comune catastale è di ettari 579,0994.
In passato fu uno dei comuni della Giurisdizione di Gresta; dal 1923 venne compreso nel comune di Pannone e dal 1971 forma con Ronzo il comune di Ronzo-Chienis.
Le vicende storiche e lo sviluppo dell'economia sono simili a quelle di Ronzo.
Non si ha notizia di importanti rinvenimenti archeologici, anche se alcune aree del territorio appaiono interessanti.
Recentemente è stato scoperto verso Castil un tesoretto di grandi bronzi romani.
Il primo antico nucleo dell'abitato è quello situato su un rilievo circondato da un'acqua, che scende dal Creino, e che costituisce il centro del paese; quelle case sono chiamate ''castello''.
Successivamente il nuvleo si sviluppò ad oriente verso il Rio Gresta, alla sinistra ed alla destra della predetta acqua e, più a monte, lungo la strada che portava a Ronzo e Varano.
Ne risulta un abitato unitario costituito da cinque nuclei o isolati contigui e collegati fra di loro.
Dopo il secondo dopoguerra prese avvio un forte sviluppo edilizio in tutte le direzioni e soprattutto lungo l'attuale strada provinciale.
Durante la Grande Guerra Ronzo e Chienis vennero quasi totalmente evacuati e sorsero importanti installazioni e manufatti militari, particolarmente sul Creino.
Assieme a Ronzo sono state intraprese le diverse iniziative cooperative.
Dopo la Grande Guerra venne in particolare costituito il Consorzio Ortofrutticolo che aveva un laboratorio per la confezione dei crauti a Loppio.
Intorno al 1930 l'iniziativa venne ripresa e venne costituito un piccolo stabilimento di trasformazione a Chienis.
Nel 1972 il consorzio locale si trasformò nel '' Consorzio ortofrutticolo della Val di Gresta'', allargato a tutta la valle.
Ricordiamo infine la presenza anche di Chienis di un piccolo mulino, già castrobarcense, in funzione fino alla prima guerra mondiale, la presenza di una segheria e di alcune botteghe artigianali.

 

Tratto da '' Conoscere la storia e i territorio
di Mori - Val di Gresta'' relatore  Dott. Alessio Less


New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.0205 seconds
Contenuto del div.