MENU
 
 

La frequentazione

Il monte Nagià Grom è facilmente raggiungibile: ci si può avvicinare al caposaldo con mezzi privati e pullman attraverso la strada provinciale oppure lo si può raggiungere a piedi da Mori, Valle San Felice o Manzano percorrendo le vecchie mulattiere e i sentieri recentemente ripuliti, attraversando campagne, terrazzamenti e boschi, ammirando scorci suggestivi sulla Valle di Gresta e sulla Valle del Cameras.
E' dunque un luogo che presenta non solo grande interesse storico, ma anche naturalistico e paesaggistico.


(Mori visto dal Nagià Grom)

Per tali motivi è sede ideale per manifestazioni e iniziative di vario tipo.
Man mano che i lavori di recupero davano i primi risultati, il Nagià Grom diviene sempre più frequentato: si iniziano ad organizzare piccole feste locali e passeggiate per far conoscere al pubblico il valore storico culturale del luogo e l'encomiabile lavoro fatto da Alpini e volontari.
I bambini di Mori e della Valle di Gresta, con la scuola o con le colonie estive, vengono invitati a dedicare una giornata per contribuire al recupero: dopo una bella passeggiata e un momento conviviale sono coinvolti nei piccoli lavori di pulizia del bosco e delle trincee.
Si iniziano ad organizzare escursioni guidate, inserite in manifestazioni enogastronomiche come ad esempio la "
Camminata Grestana",


( Alpini di Mori e Amici di Molina Camminata Gresta 2012)

oppure negli itinerari estivi organizzati dall' Azienda di Promozione Turistica - Sui sentieri della Storia -.

(Azienda di Promozione Turistica - Rovereto Vallagarina)

Sul caposaldo austroungarico si organizzano rassegne corali e vengono messi in scena spettacoli promossi dal Servizio Attività Culturali della P.A.T.

Nel corso della "Ganzega del Bosco" il Nagià diviene location suggestiva per spettacoli e rievocazioni storiche.


New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.0154 seconds
Contenuto del div.